Cerca nel blog

Lettori fissi

lunedì 15 luglio 2013

chiediti ci sei?

quante volte ci alziamo dal letto già pensando a cosa dobbiamo fare e come ci dobbiamo vestire e cosa ci dirà il capo o cosa devi fare per casa?
io me lo sono posta molte volte questo quesito, e allungo andare si diventa passivi e ci si fa guidare dalla vita e da come gli altri ti vogliono, ci si fa l'abitudine, che parola inutile abitudine o routine ma se la terra gira e sta in continua evoluzione io cosa faccio per muovermi?
Bella domanda vero?
quante volte abbiamo sentito dire faccio questo lavoro così posso mandare avanti la mia famiglia?
ci siamo chiesti se è ciò che ci piace? o lo facciamo solo per dovere?
e dov'è andato a finire il piacere?
che barba poi quando ti senti dire la crisi, io sono stanca , a quello guadagna chissà che inpicci fà quante volte lo abbiamo pensato e quante volte abbiamo sognato come facevamo da bambini la nostra felicità?
dov'è andata a finire?
Io oggi faccio  ciò che mi piace, in primis alzandomi prima la mattina faccio un pò di cyclet poi ringrazio gli angeli che mi amano e che mi guidano e ne sono felice, poi mi dono amore al mio corpo con una crema che mi ha regalato il mio amore perchè ho imparato a ricevere cosa a me difficile,  mi piace donare ma ricevere lo ritenevo un offesa,  perchè ero vittima di quel sistema o normalità che ho imparato dalla mia famiglia " comprati ciò che vuoi da sola " e quando ora mi si chiede cosa mi piace lo chiedo, lo scrivo e già lo ho, sembra difficile affidarsi ma arriva ogni cosa al momento giusto .
Ecco che i nervi si distendono un pensiero in meno, poi c'è chi ti dice a io non ho i soldi per la crema mio marito a perso il lavoro ok , è il momento che ciò che hai , la tua forza, il tuo dono debba venire fuori allo scoperto, certo c'è sempre chi ti critica queste storie,  ma poi lasciando da parte il giudizio, il puntare il dito, dare la colpa a Dio o ad altro , dopo esserti accorto che sei  per terra non ti rimane che rialzarsi e come?
rispettandoti , amandoti, prendendosi cura di te stesso/a con molta semplicità sembra astruso questo discorso, solo alzandosi dal letto e ringraziando che ci sono e che anche essendo un granello sulla terra io sono parte di un progetto chiamato AMORE  PER ME STESSA.
La normalità dov'è? chi la definisce?
Imparare ad amarsi ed avere cura di se non vuol dire essere egoista, ma è Amore è non sprecare neanche un secondo di ciò che ti è stato donato " La vita" che è eterna, il tuo corpo è la casa della tua anima donale attenzione,
 cura in qualsiasi modo che ti faccia felice non per dovere ma per PIACERE A TE STESSA.
Ora vado a creare ciò che mi piacciono tanto gli angeli vi voglio bene amici e amiche
ecco cosa ho realizzato oggi il mio angelo custode Cristinia

4 commenti:

Lucia ha detto...

Dolce Giò, che bello comprendere l'essenza della vita per amore della vita stessa. Ti voglio bene.

Ena ha detto...

Bellissimo.. ti fa riflettere veramente..
grazie!

jobilli1 make up ha detto...

basta poco per amarsi grazie a voi che mi avete letto baci baci <3

jobilli1 make up ha detto...

basta poco per amarsi grazie a voi che mi avete letto baci baci <3